Il metodo Consulting

La parola d’ordine è qualità. Nel dettaglio il metodo CMC prevede l’aggiornamento e l’incremento delle competenze tecniche, in particolare dei trainer, perché qualità e conoscenza significano soddisfare le richieste profonde del cliente. Un esempio? Biomeccanica Applicata: impossibile improvvisare sul tema. Per apprenderla devi affidarti a chi la conosce.

In questo filone di collaborazione e interscambio di professionalità si inserisce un altro punto metodo Consulting.

L’interazione tra lo staff tecnico e lo staff medico sanitario.

Questa relazione si declina in prima battuta nelle situazioni di riabilitazione e recupero funzionale da traumi e infortuni. In questo caso il rapporto (ad esempio) tra l’ortopedico ed il fisioterapista è basilare perché il processo di ritorno alla normalità motoria avvenga in maniera ottimale. Non sempre la relazione tra i due professionisti è spazialmente vicina come accade tra il centro medico e la palestra nell’orbita di Consulting MC. A Bellusco, dove la società ha i suoi uffici, convivono un centro sportivo multifunzionale (il Camuzzago Fitness Club) e un ambulatorio polispecialistico medico chirurgico e riabilitativo (Consulting Medical Center). Uno sta al piano terra, l’altro al primo piano: qui dottori e tecnici sono gomito a gomito, i consulti sono all’ordine del giorno. Questa situazione idilliaca non è da tutti: proprio per questa ragione è bene instaurare un rapporto di stretta interazione tra il professionista che ha in cura il cliente, il trainer e il professionista.

Pensiamo ad un cliente che sta seguendo una dieta: entrare in contatto con il dietista può essere davvero un grosso beneficio. Sia perchè il cliente avrà un professionista in più a supporto del suo personale percorso, sia perché è probabile che continuerà a scegliere il nostro centro. Lo stesso vale per chi ha patologie cardiache (trainer e cardiologo) o ovviamente muscolo-scheletrico-articolari (ortopedico, fisiatra, fisioterapista).

Lo stesso genere di collaborazione deve avvenire anche tra il cliente con lo staff commerciale. L’obiettivo è ovviamente quello di rendere soddisfacente e agevole l’esperienza di ogni persona nel centro. Questo si ottiene attraverso la fidelizzazione del cliente la cui interfaccia diretta nel centro è anche il suo consulente. Disponibilità, cortesia e preparazione sono i must sui quali di deve fondare il suo lavoro. Consulting sa quali sono gli strumenti adatti per creare il rapporto commercialmente più efficace tra i  collaboratori e i clienti.

Il progetto “Consulting” spazia anche nel controllo di gestione.

Il processo di controllo costante di gestione si svolge secondo un ciclo periodico, normalmente mensile e annuale, e in casi estremi quindicennale, per monitorare tutti i processi nel Vostro Centro Fitness o Benessere:

Analisi di gestione | Raccolta dei dati | Analisi flussi | Elaborazione dati | Azioni correttive

Struttura del percorso Consulting

1.

Incontro e presentazione CMC

La prima fase prevede un incontro puramente informale e gratuito, dove Vi verrà presentata la nostra Azienda e tutte le problematiche che è in grado di affrontare

2.

Sopralluogo e analisi

Il secondo incontro prevede un sopralluogo del Centro in modo da realizzare un quadro completo della situazione reale ed effettuare così un’analisi completa

3.

Progettazione, sviluppo piano di intervento

CMC progetta e sviluppa un piano d’intervento attraverso un gruppo di lavoro, attuando la miglior tattica, al fine di migliorare la Vostra Azienda

4.

Presentazione del progetto

Con un altro incontro Vi verrà presentato e quindi spiegato nel dettaglio il progetto

5.

Erogazione del servizio

Una volta stabilite e concordate le modalità contrattuali CMC si impegna a portare avanti il progetto

//]]>